Musica e Colori

Musica e Colori

La moderna musicoterapia, fondata verso la metà del ventesimo secolo, è stata opportunamente introdotta nel contesto delle scienze sociali. Il valore terapeutico della musica è stato considerato in merito ai vari ruoli emotivi e sociali che svolge nella vita di un individuo e nella cultura della società.

La musica è dotata dell’antica funzione dell’espressione emotiva

Facilita la creazione e l’associazione di gruppi, l’integrazione e l’organizzazione sociale, delle simboliche rappresentazioni di credenze e idee e di sostegno a scopi educativi.

(m. H. Thaut, gerald c, mcintosh, v. Hoemberg – handbook of neurologic music therapy – 2014)

Il laboratorio ha l’obiettivo di stimolare nei bambini il mantenimento della innata capacità di sentire le parole ed il suono con il corpo, usando tutti i sensi.

I sensi, infatti, partecipano attivamente ai processi di apprendimento del bambino e dell’adulto. Il bambino in età non verbale, non avendo altri strumenti, apprende con la vista, il tatto, l’udito, il gusto, l’olfatto e il movimento.

Il bambino impara naturalmente costruendo nella sua mente immagini multisensoriali, fatte cioè di suoni e percezioni cinestetiche, di colori e di forme, di sensazione emotive ed olfattive.

Ciascun bambino sviluppa un proprio stile di apprendimento sensoriale, per questa ragione troviamo nelle classi bambini che hanno bisogno di  muoversi (alzarsi, muovere una mano  o una gamba etc.) o di sentire il rumore ritmico della matita sul banco, di disegnare mentre la maestra spiega o di alzarsi dalla propria sedia e gironzolare per classe senza svolgere l’attività didattica.

A differenza della scuola materna, nella primaria si tende a privilegiare un apprendimento basato sull’uso della vista e dell’udito in modalità verbale, lasciando inespressi gli altri stili di apprendimento e generando, a volte, difficoltà o fastidio nell’apprendimento .

La sensorialità è infatti uno strumento di apprendimento naturale e innato con continua ad essere attivo durante tutto l’arco della vita e che, se tenuto i conto come stile personale, può facilitare il lavoro e l’apprendimento.

Quando gli stili sensoriali di apprendimento o movimento vengono ostacolati il profitto-condotta diviene insoddisfacente.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.